Contraddistinta da una tradizionale forma a cilindro o a piramide, la lampada di sale è uno degli oggetti più acquistati per creare luce soffusa, in genere di colore arancione, nelle abitazioni degli italiani. Considerare, però, la lampada di sale solo ed esclusivamente un oggetto decorativo, impiegato per migliorare l’illuminazione delle quattro mura domestiche, sarebbe riduttivo. Il suo aspetto funzionale, infatti, non deve in alcun modo passare in secondo piano.

L'importanza del sale

Sin dall’antichità, il sale ha avuto un ruolo determinante, non solo nella conservazione dei cibi sulle lunghe tratte e negli spostamenti, ma anche per via della sua azione purificatrice, dovuta ai suoi cristalli che sprigionano nell’aria gli ioni negativi, fondamentali per allontanare la minaccia delle allergie, dovute all’eccessiva presenza di polvere e di polline. E, nel caso delle suddette lampade, non viene utilizzato del sale comune, quello che può essere acquistato al supermercato, ma quello nella sua forma più preziosa: il sale dell’Himalaya.

Il successo della lampada di sale nelle case degli italiani

La lampada in questione, quindi va per la maggiore, per via della presenza interna del sale rosa proveniente dall’Himalaya, che la rende uno dei migliori deumidificatori naturali attualmente disponibili in commercio. Lo scopo del sale ruota tutto attorno all’assorbimento dell’umidità.

Tutte le proprietà della lampada di sale

Il minerale, presente all’interno della lampada in questione, è la halite, nota anche come salgemma formatasi in maniera del tutto naturale, a seguito delle graduale ascesa dell’Himalaya, durata milioni di anni, e del progressivo ritiro del mare e dei laghi. Quindi, l’origine del sale himalayano ha a che fare con miniere saline risalenti addirittura a milioni di anni fa. Lo si evince dalla struttura cristallina e tempestata da varie colorazioni presenti nei cristalli

Funzionalità, naturalezza ed eleganza

Per questo motivo, la lampada di sale è un prodotto assolutamente naturale, davvero unico per forma e per colori, che risulta particolarmente idoneo a chi intende poter contare su una luce elegante in un determinato ambiente. Le lampade di sale possono essere di diverse dimensioni, in quanto i produttori tengono conto della grandezza della stanza che si intende abbellire.

Perché avere una lampada di sale?

Oltre ad una mera questione estetica, ve n’è anche una funzionale, di certo non meno importanza. Anzi, tutt’altro, visto che questo tipo di oggetto è altamente consigliato a chi intende rendere l’aria del contesto residenziale o dell’ambiente lavorativo decisamente più salubre. Ed è risaputo che una buona parte del comfort domestico passa dalla qualità dell’aria che respiri. Grazie al suo effetto ionizzante, la lampada di sale è in grado di purificare l’aria, apportando al contesto un gradevole stato di benessere. L’ambiente ideale, per essere considerato salubre, deve avere al suo interno una certa concentrazione di ioni negativi. Il motivo? Vi sono troppi scompensi elettromagnetici, dovuti in primo luogo all’emissione di ioni positivi, emessi dagli apparecchi elettronici, al giorno d’oggi sempre più presenti nelle case degli italiani. Ergo, tocca alla lampada di sale fungere da equilibratore con gli ioni negativi emessi. L’equilibrio elettromagnetico si ripristina nella maniere più naturale possibile, semplicemente collocando questo splendido oggetto sul comodino della tua camera da letto o sulla scrivania del tuo studio. Accendila e lasciati avvolgere dal suo effetto benefico, proporzionale in relazione alle sue dimensioni. Benessere e tranquillità sono assicurati. Emicranie e stress vengono di fatto allontanati, diventando un ricordo che finisce nel dimenticatoio.

Capitolo a parte lo merita il suo inserimento negli ambienti di lavoro, come gli uffici. A detta di numerosi utilizzatori e di svariate ricerche a tema, il ricorso alla lampada di sale incide in maniera notevole nell’ottica della produttività aziendale, per il semplice motivo che agevola la concentrazione, favorisce l’aumento della soglia di attenzione e, infine, stimola la serotonina, quell’ormone deputato alla regolazione dell’umore.

La tonalità della luce

Un ruolo cruciale lo gioca di sicuro la tonalità della luce che la lampada di sale emette. Secondo quanto indicato nelle teorie sulla cromoterapia, i benefici scaturirebbero dal colore arancione che simboleggia la felicità di vivere, l’energia dell’ambiente e lo stile armonioso. Tipico di chi ama prendersi alla leggera. Questi aspetti, specie in un’organizzazione creativa o in un ambiente di lavoro "orizzontale", dove ognuno ha la libertà di esprimere la propria opinione per migliorare un progetto di lavoro, alla fine premiano.

Perciò, non lasciartela sfuggire. Acquista una lampada di sale per migliorare il tuo stile di vita.