Cannabis Light è la canapa legale

E' un prodotto di recente uscita sul mercato italiano, naturale e legale. La chiamano "marijuana leggera" ma, in realtà, è differente dalla classica marijuana utilizzata a scopo stupefacente, in quanto contiene una concentrazione molto bassa di Thc. Cannabis Light è venduta a scopo terapeutico, per contrastare gli stati ansiosi, gli attacchi di panico, gli stati fobici, l'insonnia e tutti quei disagi psico-fisici causati dall'incapacità di rilassarsi. Cannabis Light non è un prodotto psicotropo

Cannabis Light
 ha ottenuto tutti i permessi, sia dalla legge sia dal mondo medico e terapeutico, per essere immessa sul mercato e legalmentedistribuita. Il prodotto non produce reazioni psicotrope, in quanto la concentrazione del principio attivo che agisce sui centri nervosi è estremamente bassa e non può dare alcuna reazione stupefacente. Infatti, il Thc contenuto in Cannabis Light non supera lo 0,6%: una quantità che non riuscirebbe, in alcun modo, a produrre gli effetti della marijuana intesa ed utilizzata come droga.
Cannabis Light utilizzata a scopo farmacologico

Cannabis Light
, dunque, non è da considerarsi una sostanza stupefacente ma un farmaco, al pari di molti altri. Contiene Cdb, un principio attivo già riconosciuto dalla comunità medico-scientifica come un ingrediente legalmente utilizzabile in molti preparati farmacologici. Il Cbd ha proprietà rilassanti e distensive ed è indicato in tutte le forme ansiogene, di difficile gestione, che influiscono negativamente sull'autostima, sulla qualità della vita e sulle relazioni interpersonali. Chi soffre di patologie dell'umore, di insonnia, di fastidi o dolori cronici che inficiano l'equilibrio psicofisico e portano a stati di nervosismo, cattiva gestione emozionale, ansia, fobie, senso di disagio, stati borderline di depressione, insonnia e relativa stanchezza diurna, può chiedere di provare questo prodotto.
Cannabis Light e l'assuefazione
Proprio grazie al bassissimo contenuto di Thc, La Cannabis Light non può dare assuefazione fisica oggettiva. Come tutti i farmaci utilizzati per le disfunzioni di tipo ansiogeno, però, può creare dipendenza soggettiva psicologica, al pari di tantissimi altri farmaci comunemente usati per la cura delle stesse patologie.