La cozza verde è uno dei mitili bivalve che vive esclusivamente nelle profondità dei mari della Nuova Zelanda. Contrariamente ad altri tipi di cozze, non può vivere a pelo d'acqua in quanto il contatto con l'aria sarebbe dannoso.
Da qualche anno a questa parte questo mollusco è diventato famoso in tutto il mondo per la scoperta di alcune importanti proprietà.
Gli studiosi hanno scoperto che contiene una discreta quantità di glucosamminoglicani, che sono degli zuccheri necessari a mantenere in buona salute e a riparare le articolazioni nonché i nervi danneggiati dal passare del tempo o a seguito di un trauma.

Integratori con glucosamminoglicani
La cozza verde è un toccasana per le articolazioni, ma per avere effetto i glucosamminoglicani devono essere assunti in discrete quantità sintetizzate in appositi integratori alimentari. Questi si trovano in vendita sia nelle farmacie specializzate che online, e rappresentano un aiuto importante specie per chi ha problemi a livello delle cartilagini del ginocchio, delle caviglie, dei gomiti, delle spalle.
Il pregio riconosciuto all'estratto della cozza verde è anche quello di favorire la produzione di liquido sinoviale, una sostanza viscosa che è necessaria allo scorrimento dei nervi, in quanto svolge un'azione lubrificante. In tal modo si produce anche una maggiore quantità di collagene che ripara i tessuti interni. A questo si aggiunge un'attenuazione dei sintomi delle artriti e di chi ha subito un trauma alle ossa.

Cosa sono i glucosamminoglicani
I glucosamminoglicani, come accennato, sono degli zuccheri del tutto simili al glucosio necessari al buon funzionamento delle cartilagini, quindi delle articolazioni e dei nervi, attraverso la sintetizzazione dei condrociti.
I condrociti concorro a creare i filamenti, appunto i glucosamminoglicani, che vanno a formare la struttura portante del tessuto cartilagineo.
Gli zuccheri sono formati da innumerevoli molecole di glucosammina, che è la parte più piccola dei filamenti.
Quando si hanno problemi alle articolazioni, sia a causa di incidenti che per usura, significa che non c'è un numero sufficiente di molecole e la formazione dei filamenti avviene in modo non adeguato ai consueti movimenti. Il reticolo che si riforma ha la capacità di essere nello stesso tempo resistente ed elastico, senza che il lavoro delle articolazioni provochi dolore o impedimenti.

I benefici della cozza verde
La cozza verde prende il nome dal tipico colore che assume la conchiglia all'esterno, anche se gli zuccheri si trovano nel frutto di mare.
Mangiarle fa certamente bene alla salute delle articolazioni, anche in caso di artrosi, perché rallenta la progressione dei sintomi relativi ai reumatismi e all'osteoporosi.
La riparazione delle cartilagini e dei nervi è, infatti, utile anche nei casi di usura e per alcune malattie delle ossa, che rendono difficoltosi i normali movimenti.
Si impedisce così di far assottigliare la cartilagine evitando che le estremità ossee possano toccarsi: per questo si verifica la tipica rigidità articolare dovuta a una riduzione del naturale scorrimento dei nervi.
Assumere integratori di glucosamminoglicani, o comunque mangiare almeno 3 volte a settimana cozze verdi, può portare a una maggiore elasticità delle articolazioni e a una maggiore libertà di muoversi.