Il glutine
Circa mezzo milione di italiani oggi è affetto da una malattia che in passato risultava limitare enormemente la libertà alimentare, la celiachia. Si tratta di una patologia autoimmune che colpisce l'intestino per via di una intolleranza al glutine. Essa provoca il graduale e lento appiattimento della mucosa intestinale causando l'eliminazione dei villi, indispensabili per l'assorbimento delle sostanze nutritive introdotte con il cibo. La celiachia provoca malnutrizione e scompensi.

Combattere la celiachia a tavola
Per combattere la celiachia è necessario evitare qualsiasi alimento che contenga glutine. Oggi l'industria alimentare si da molto da fare per agevolare la vita dei celiaci producendo alimenti privi di questa proteina tipica di molti cereali come frumento, orzo, farro, segale, kamut e tanti altri. Il segno convenzionale usato per indicare alimenti gluten free è la spiga sbarrata, ma anche in quei casi bisogna mantenere alta la guardia e controllare per quanto possibile, al fine di scongiurare i rischi da contaminazione.

Alimenti naturalmente privi di glutine
Gli alimenti naturalmente privi di glutine sono molti. Se non si vuole rinunciare ai carboidrati, facendo anche incetta di vitamine e fibre preservando la propria salute, si può ricorrere ad un'ampia categoria di cereali e tuberi. Tra questi troviamo il riso, la quinoa, l'amaranto, il grano saraceno, il mais, le patate, la manioca, il teff e il sorgo. Un'ampia gamma di alimenti dai quali derivano farine utili per continuare a gustare pasta, pane, pizza, grissini e cracker.

Legumi, frutta e verdura
Questa categoria è molto ampia e permette a chi vuole nutrirsi senza glutine di scatenare la propria fantasia in cucina, elaborando gustosi manicaretti. Le verdure che sono ricche di fibre, acqua, vitamine e minerali possono essere consumate in tutte le versioni presenti sul mercato. Da preferire fresche anche se all'occorrenza non creano problemi quelle congelate e surgelate. Pesche, arance, ciliegie, fragole, mango kiwi, banane e tutta la frutta possibile può essere consumata liberamente, sia fresca che sciroppata o essiccata. Anche la frutta secca appartiene agli alimenti privi di glutine. Completano la categoria i nobili legumi come fave, lenticchie, fagioli, ceci, piselli e lupini sia freschi che essiccati.

Carni e latticini
Per fare il pieno di proteine animali si può ricorrere alle carni di ogni tipo come manzo, pollo, tacchino, cinghiale o maiale in tutte le loro lavorazioni tipo salsiccia, spiedini o involtini. Si potrà ricorrere anche alla fonte principale di calcio cioè al latte e a tutti i suoi derivati come yogurt, formaggi e panna. Il fabbisogno di oligoelementi e omega 3 può soddisfarsi attraverso l'assunzione di pesce sia fresco che in scatola. Possono essere assunti anche i tipici grassi da condimento come l'olio EVO, ma anche burro e strutto.