Da qualche anno ci si interroga in merito alla genuinità dell'olio di palma, utilizzato fino a poco tempo fa da tutti i più grossi brand presenti in commercio. È vero che tale olio è nocivo? Perché bisogna evitarlo? Sono stati in molti a chiederselo: la nostra idea è che, prima di sostenere qualsiasi tipo di teoria - favorevole o contraria all'assunzione dell'olio di palma - sia necessario documentarsi a fondo. Per questo, qui di seguito, vi forniremo gli strumenti necessari che vi permetteranno di assumere una posizione in merito all'argomento.

Olio di palma e biscotti: con o senza?

Senza dubbio sono da prediligere i biscotti senza olio di palma ed in generale i prodotti da forno senza olio di palma. Questo ingrediente, infatti, oltre a risultare particolarmente ricco di grassi  saturi - ne contiene circa cinque volte in più rispetto agli altri oli - è stato dichiarato fortemente cancerogeno. La tossicità si sprigiona durante il processo di lavorazione del prodotto, che per essere reso idoneo alla produzione alimentare su grossa scala viene sottoposto a delle temperature molto elevate. La cosa grave sta nel fatto che l'olio di palma viene adoperato anche per la produzione di prodotti per bambini, a partire proprio dai biscotti.

In tempi recenti è stato scientificamente provato, infatti, che tra i danni arrecati dall'uso di questo particolare olio vegetale vi sia l'aumento di malattie cardio-cerebrovascolari, a cui sono maggiormente esposte le fasce di popolazione più vulnerabili, inclusive di bambini, anziani, dislipidemici, obesi, pazienti con precedenti problemi cardiovascolari e ipertesi. A generare patologie di questo genere sarebbe l'eccesso di grassi saturi fornito da prodotti contenti l'olio di palma, che fino a qualche anno fa rappresentavano la stragrande maggioranza dei prodotti presenti sugli scaffali dei supermercati. Tra i rischi a cui ci si sottopone assumendo un'alta percentuale di grassi saturi vi è un aumento esponenziale di: colesterolo totale, LDL, apoB e colesterolo HDL.

Allora perchè i marchi più diffusi utilizzano (o utilizzavano) l'olio di palma

Le motivazioni che risiedono alla base dell'uso smodato di questo olio vegetale riguardano, in primo luogo, la conservazione dei prodotti nel lungo periodo. A quanto pare, a differenza dell'olio d'oliva e di quello di semi, l'olio di palma preserverebbe per più tempo l'originale consistenza e fragranza dei biscotti e degli altri alimenti nei quali viene utilizzato, tutelandoli dagli sbalzi di temperatura e dai danni arrecati da un'eventuale esposizione al sole. Il fattore che garantisce una corretta conservazione di questi prodotti è rappresentato proprio dai grassi saturi, caratterizzati da una composizione più solida e densa rispetto a quella degli altri oli vegetali.

Un'ulteriore ragione per cui l'uso dell'olio di palma risulta favorevole al grande mercato risiede nei bassi costi a cui esso è disponibile. Dato lo sfruttamento della manodopera e la facilità di coltivazione degli alberi di palma, i costi di produzione diventano molto più bassi quando si usa questo ingrediente, che per anni è stato adoperato nonostante la sua risaputa tossicità.

Infine, l'olio di palma è completamente insapore, a differenza di altri ingredienti - di origine vegetale o meno - che possono presentare un gusto piuttosto dolciastro.

Quali sono i marchi che oggi producono biscotti senza olio di palma

In seguito allo scandalo provocato dai media dell'informazione (primo tra tutti internet con i suoi social), in merito ai danni causati dall'ingerimento di prodotti realizzati con olio di palma, numerose multinazionali operanti nel campo dell'alimentazione hanno deciso di eliminare quest'olio dalla maggior parte dei loro prodotti. Per essere certi di quello che comprate, vi consigliamo tuttavia di leggere sempre - e con molta attenzione - la tabella degli ingredienti adoperati per la realizzazione degli alimenti che state per mangiare.

Noi siamo tra i distributori che si sono schierati contro l'utilizzo dell'olio di palma, sostenendo un'alimentazione sana e di tipo biologico. E' possibile infatti trovare un ampio assortimento di prodotti genuini, come i biscotti con gocce di cioccolato bio e quelli con fiocchi d'avena e frutta, perfetti per chi ama prendersi cura di sé senza rinunciare al gusto.